MY-GREEN: Etico, Eco, Bio, Sostenibile
 
   

di Roberto Deidda

203

10/01/2009

 

Bush Perde il Pelo e il Vizio?

Il più grande parco marino al mondo creato da G.W.. Possibile?

Avevamo parlato del quasi ex presidente degli Usa come uno dei peggiori eco criminali esistenti sul nostro Pianeta.

Volendo considerare naturalmente solo la sua pesante impronta biologica sulla Terra. Arrivato a fine mandato, con un gesto che evoca le conversioni in punto di morte, G.W. Bush ha stupito il mondo, per una volta in positivo.

Ha dato notizia dell’imminente creazione della più vasta riserva marina al mondo, nel Pacifico tra le isole Hawaii e le Marianne. Finalmente un atto a beneficio (non solo economico) delle generazioni che verranno, visto che allo stato attuale il dichiarare protette delle aree è l’unico modo per preservarle dal loro peggior nemico: l’uomo.

Per tre quarti il Pianeta è composto di acqua, mari, oceani, ma a volte ci si sofferma solo sull’inquinamento terrestre, forse perché si pensa che ci riguardi elusivamente quello. La biodiversità, il nostro patrimonio principale, è anche, soprattutto marina e quest’area sarà preservata dallo sfruttamento minerario e la pesca commerciale fino a 50 miglia dalla costa.

Il consigliere per l'ambiente dell'Amministrazione uscente, James Connaughton, entrando nel dettaglio ha parlato della creazione di tre nuovi monumenti nazionali: il Marianas Marine National Monument tra il Giappone e Papua Nuova Guinea, comprendente la Fossa delle Marianne; il Rose Atoll Marine National Monument, e il Pacific Islands Marine National Monument.

Queste zone sono state strategiche durante la seconda guerra Mondiale e ancora oggi sono presenti delle basi militari, e G.W. che perde il pelo ma non il vizio, per voce di Connaughton fa sapere che verranno protette “ le necessità di sicurezza nazionale, garantendo, in accordo con le leggi internazionali, la libertà di navigazione e la mobilità delle forze armate americane".

MY-GREEN pensa più alla sicurezza dell’ambiente che a quella dei cittadini USA, ma vuole sperare che Obama sappia gestire al meglio questa grande riserva, ricordiamo la più grande al mondo e possa fare meglio del suo predecessore, creandone di nuove durante tutto il suo mandato e non solo alla fine.

Aspettando che l’uomo e l’ambiente possano tornare a coesistere insieme, senza barriere, rispettandosi a vicenda e non come ora, costretti a convivere come dei separati in casa.
 



Condividi

 Facebook                        Upnews

Commenti


commenta...
 
nel numero 29 del 02/01/2010:
379 Buon anno Mondo!
380 COP15
381 Roma e la Terza Rivoluzione Industriale
382 Italia: 2009, considerazioni sulla vivibilità
383 Ricostruzione Abruzzo
384 Greenpeace: ecco le aziende hi tech eco-sostenibili
386 H&M e l'invasione del cotone mutante
390 Fà la cosa giusta 2010
412 Spiagge italiane:
414 Ecoturismo in crescita:
417 I Souvenir da Evitare per le Eco-Vacanze
419 “Vacanze Romane”
420 Eco-Catamarano Plastiki
421 Olio fritto, dove si butta?
422 Ecospiaggia 2010;
nel numero 28 del 16/11/2009:
371 Fine della caduta.
372 Banda larga: facciamo il punto
373 Guerra ai Wattivori
374 Summit Copenhagen 2009
375 Fao: Summit sulla Sicurezza Alimentare 2009
376 Renzo Landi: il successo dell'azienda emiliana si chiama avanguardia e formazione
377 Brunello Cucinelli
378 Professioni Verdi
nel numero 27 del 02/10/2009:
365 Segnali di ripresa
366 Green Economy: quando l'agricoltura non è più un taboo
367 Crisi e aziende: dove vanno le banche.
368 Condivisione degli utili tra impresa e lavoratori
369 eBook: se i grandi snobbano i piccoli
370 Abi: luci ed ombre sulla moratoria per le famiglie
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 >>
 
MY-GREEN: Etico, Eco, Bio, Sostenibile