MY-GREEN: Etico, Eco, Bio, Sostenibile
 
   

di Olivia Monti Arduini

231

27/01/2009

 

La Notizia

Dal 1° Gennaio le nuove regole comunitarie del biologico

lockstockb@sxc.com
 

Dal primo giorno dell'anno nuovo è entrato in vigore il nuovo regolamento comunitario per la produzione del biologico.

Vediamo insieme cosa è cambiato.

Le modifiche che sono entrate in vigore riguardano l'applicazione del regolamento CE n. 834/2007. Il vecchio regolamento risaliva al 1991. Una novità importante riguarda la messa in evidenza dei principi dell'agricoltura biologica, come il mantenimento della fertilità del suolo e l'attenzione alla sostenibilità ambientale. Si trattano anche aree nuove estendendo il biologico a pratiche come l'agricoltura, i mangimi, la produzione in serra e il vino. Presto avremo provvedimenti specifici che regolano la produzione biologica di queste aree.

Altra novità è l'innalzamento della percentuale di ingredienti biologici nel prodotto, la soglia passa dal 75% al 90%. Purtroppo sale anche la tolleranza verso le contaminazioni accidentali da OGM. Oggi si può parlare di biologico anche in presenza dello 0,09% (9gr. su kilo) di prodotto geneticamente modificato, prima vigeva la tolleranza zero!

Cambia anche l'etichettatura, i prodotti se conformi agli standard, verranno etichettati come biologici sostituendo la vecchia dicitura "provenienti da agricoltura biologica". Gli alimenti contenenti alcuni ingredienti biologici ma che non raggiungono la soglia del 90% potranno evidenziare quelle sostanze nella lista degli ingredienti.

Altra norma importante riguarda l'uso della parola "biologico". Le aziende agricole non certificate non potranno più ingannare il consumatore mettendo all'interno del nome dell'azienda o del prodotto, parole come bio o ecologico.

Purtroppo è slittata a luglio 2010 la creazione di un logo della Comunità Europea per i prodotti biologici, che garantirà sempre il 90% di ingredienti da agricoltura biologica, evidenziandone anche la provenienza.

Grazie a questo regolamento si va verso una maggior trasparenza nel settore della produzione biologica, con numerosi vantaggi per il consumatore. Il presidente dell' Aiab (Associazione Italiana Agricoltura Biologica), non è però contento della tolleranza verso gli Ogm, sostenendo che così si andrebbe a minare il rapporto di fiducia tra produttore e consumatore.

Da parte mia non posso che condividere, per quanto la soglia sembri bassa purtroppo non equivale a zero, e se compro un prodotto biologico investendo nella sua qualità, questa deve essere integra. La trasparenza è anche questo!

 


Condividi

 Facebook                        Upnews

Commenti


commenta...
 
nel numero 08 del 02/12/2008:
169 Ecomediterranea 2008. La Sostenibilità Ambientale
170 Transition Towns
171 Un Sottomarino ad Energia Solare? Svizzero??
172 Jack Johnson
173 Natale
174 Mettete i Fiori nei vostri Cannoni (Sparaneve)
175 La Pigrizia
176 A Volte Ritornano. Utili.
177 Plastica e Microonde
178 La Buona Notizia
nel numero 07 del 21/11/2008:
157 Settimana Europea sulla Riduzione dei rifiuti, SERD
158 VerdeNero
159 Ecodieta
160 Albo del Disonore per chi non Differenzia
161 Carpooling
162 Tutti i Modelli di Auto Economiche ed Ecologiche
163 Su e giù con l'ascensore
164 Vacanze sempre più Sostenibili
165 L’Isola (Idroelettrica) che non c'era
166 Green-Fashion
167 Un Rifugio Alpino da Sogno
168 La Buona Notizia
nel numero 06 del 13/11/2008:
146 Malagrotta...
147 Nulla si Crea, Nulla si Distrugge. Tutto si Ricicla
148 Crisi?
149 Quantum of Solace
150 Passaparola Bio
151 To Beer or not to Beer? Vuoti a Rendere
152 Non Muovetevi da Casa
153 Le Partite Importanti si Vincono sulla Carta
154 La Bibbia Verde
155 C'è una Dispersione sulla Linea!
156 La Buona Notizia
<< 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 >>
 
MY-GREEN: Etico, Eco, Bio, Sostenibile